Avviare una piccola impresa nella New Economy?

È passato un anno dal crollo di Wall Street, mandando il mondo probabilmente nella peggiore recessione economica di sempre. Eppure, nonostante i titoli cupi e cupi che vediamo e ascoltiamo ogni giorno, non c’è mai stato un momento migliore per le persone con spirito imprenditoriale per uscire e lasciare il segno. Perché? La verità è che, non importa quanto sia buona o cattiva un’economia, le persone guadagnano sempre denaro. Le buone opportunità persistono in qualsiasi economia perché le persone buone persistono con le aziende che soddisfano ciò che i consumatori vogliono acquistare. E le persone intelligenti vedranno che la New Economy presenta una ricchezza di opportunità per tutte le categorie di persone che hanno un sogno e una solida etica del lavoro.

Uno dei maggiori fattori che rendono la New Economy così matura per il successo delle piccole imprese è la generazione del Baby Boomer. Sono stati scritti milioni di articoli su questo gruppo di persone nate tra il 1948 e il 1964, e per una buona ragione. Ce ne sono molti, il che si traduce in molti soldi spesi ogni anno da questo gruppo. Quando sono invecchiati, i loro bisogni e desideri sono cambiati, aprendo nuovi mercati alle piccole imprese per dare loro ciò che vogliono. Gli imprenditori intelligenti che avviano una piccola impresa si posizioneranno di fronte a questo enorme gruppo di consumatori e capitalizzeranno profumatamente fornendo ai loro clienti esattamente ciò che vogliono.

Un altro ingrediente chiave che rende la New Economy un focolaio di nuove opportunità per le piccole imprese è il passaggio della forza lavoro da una mentalità dipendente a una mentalità imprenditoriale. Non volendo seguire le orme dei loro genitori, i membri delle generazioni X e Y stanno dicendo no al cubicolo e stanno dicendo sì alle loro piccole imprese dove gestiscono lo spettacolo e comandano. Poiché la New Economy è un luogo accogliente in cui fare questo, sempre più persone scelgono di avviare la propria piccola impresa piuttosto che andare a lavorare per qualche grande azienda.

La futurista del marketing Faith Popcorn ha predetto oltre un decennio fa che una delle più grandi tendenze future avrebbe comportato la messa in discussione e il rifiuto dei pilastri della società nel tentativo di riprendere il controllo della scelta e della direzione individuali. Questa tendenza non è mai stata più evidente come nella New Economy, con sempre più persone che si liberano dalle catene dell’America corporativa che inseguono i propri sogni. Le piccole imprese si evolvono da questi sogni, creando abbondanza e opportunità per più persone che mai.

Avviare una piccola impresa nella New Economy non è solo saggio, è essenziale per la stabilità finanziaria a lungo termine, la realizzazione personale e l’autocontrollo. Il mondo sta cambiando e sta cambiando rapidamente, e molti esperti ora concordano sul fatto che la prossima fase di business diffusa sarà costituita da un numero enorme di persone che avvieranno piccole imprese in proprio. La direzione in cui una persona sceglie di andare dipenderà da una serie di fattori, inclusi ma non limitati ai gusti personali, alle passioni e alla visione dell’individuo. Ma assicurarsi che la loro nuova piccola impresa soddisfi le esigenze dei consumatori attuali e sia posizionata di fronte alle massicce tendenze dei consumatori servirà davvero molto bene agli imprenditori della New Economy.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
On Key

Articoli correlati